lunedì 17 settembre 2007

si

E invece, sbalordendo anche le pareti di casa, all'Ikea ci siamo andati! E finalmente abbiamo sistemato il nostro piccolo minuscolo "soggiorno" sul soppalco. Fino a tarda ora, ieri sera tra viti e bulloni e trapano e lampadine, con l'aiuto di papinomiodolcissimo, abbiamo completato l'opera. Addirittura, senza morti e feriti, lui e papà hanno attaccato ben 6 lampade a soffitto. Altro che luminarie di Piedigrotta. Ovviamente il mio contributo è stato prezioso. L'idea fashion l'ho avuta io, all'Ikea ce l'ho trascinato io, ho pagato tutto io. Diciamo che lui ci ha messo solo la manovalanza. Poca roba.
Stamattina mentre lui cercava di dormire russando, prima di uscire di casa, sono andata a sbirciare col nasino all'insù. E meditavo... questo cambiamento è stato molto importante per la sopravvivenza della nostra famiglia: la televisione non potrà più di cadere a terra autodistruggendosi, -2 lampadine appese al muro con fili volanti e relativo rischio di restarci secco, ordine e pulizia molto più facili da governare. Senza parlare della mmeravigliosa bbellezza e lleggiadria che la stanza ha acquistato, con un dio di sconto grazie alla ffantastica Family card. L'unico rischio che noi donne corriamo utilizzando quest'aggeggio è l'abbandono del tetto coniugale + abbandono di moglie nel parcheggio Ikea. Stavolta l'ho scampata bella.

4 commenti:

pOpale ha detto...

La cosa che mi colpisce di quando vado all'Ikea anche solo per prendere qualche idea per migliorare l'arredamento e che torno sempre con almeno 2 pacchi di patatine svedesi e una serie di cose di cui non avevo bisogno. Devo "sfogliare" meglio il catalogo prima di avventurarmi ;)

lei ha detto...

@popale: finora non mi sono mai avvicinata alla Bottega svedese, avrò risparmiato migliaia di euro in questo modo :-D
Per il resto... sul catalogo non c'è sempre tutto ciò che trovi in negozio, quindi W lo shopping impulsivo made in Ikea!! ;-)

la Simo ha detto...

Adoro l'Ikea! :D
Ce l'ho a dieci minuti da casa e ci vado spessissimo.. anzi, ora che ci penso, il Tene deve prendere un mobiletto e quindi prevedo presto una nuova gita nel paradiso del mobile svedese! :D
Come minimo usciremo senza mobiletto ma con qualche indispensabile accessorio da cucina, una confezione di dolcetti con mou e cioccolato e un topo di peluche. Ah no, quello ce l'ho già.. :P

lei ha detto...

@simo: beata te che ce l'hai dietro casa... fosse così anche per me ci andrei tutti i giorni :-D
c'è solo una cosina che ho lasciato una volta arrivata alla cassa: la rana di pelouche con la corona e la bocca che si apre/chiude con una zip... Lui proprio non la voleva :-( che tristessa