mercoledì 1 agosto 2007

vola vola vola vola vola l'ape maia

È incredibile come una semplicissima busta di risotto knorr liofilizzato allo zafferano e funghi porcini risolva con eccellenza una serata a due. Non avevo nessuna voglia di cucinare, soprattutto in vista della partenza per le agognate vacanze. E così, dopo essere entrata in casa e aver lottato aspramente con delle infami formiche che bazzicavano allegramente sul pavimento della cucina, aver fatto partire la lavatrice con panni sporchi di mesi, e vagato per tutti i mobili/frigo/cassetti in cerca di qualcosa di commestibile, ho deciso che non avevo motivo per non mangiare un buon risottino pronto. Attesi 15 minuti passati a mescolare con cura, aggiunto un cucchiaio d'olio e una spolverata di parmigiano, io e lui abbiamo cenato. Un pasto veloce e indolore, non fosse stato per quella pentola da lavare.
Abbiamo passato il resto della serata tra panni puliti all'odore buono di Dixan da stendere sul balcone e video no-stop su You tube. Ci è passata davanti un'intera infanzia, grazie a una serie interminabile di sigle dei nostri cartoni animati preferiti. L'ape maia, Yattaman, Candy Candy, Dolce Remy, La principessa Saphire, Lamu... fino a quando ci siamo imbattuti sulla sigla de Genitori in blue jeans, con Kirk Cameron che m'ha fatto ricordare di quanto mi piaceva da piccina. Così mentre lui era un attimo in bagno, sotto le note di "As long as we got each others", ho violentato Google inserendo come chiave di ricerca "Kirk Cameron". Sono finita sul suo sito, e me lo sono guardato in lungo e in largo. Ed è stato lì che ho capito: è per causa sua che hanno interrotto la serie fortunata del telefilm, e la faccenda ha un che di religioso. Ma dico io... tutte a me dovevano capitare? Ma non poteva evangelizzarsi in tarda età? No eh? E vabbè. Meglio chiudere e tornare a Nanà Supergirl, che sento lo sciacquone del bagno.





5 commenti:

la Simo ha detto...

E qui sono proprio nel mio!! :D
Le so tutte, le ho tutte, le canto tutte.. quanti ricordi!!!!! :)

Io spesso ascolto questa musica o guardo video / episodi di vecchi cartoni, quindi è la norma.. ma capisco che per chi non lo fa quasi mai sia un piacevolissimo tuffo nel passato! :)

p.s.: io le formiche le strino con l'alcool: lo spruzzi sopra e si accartocciano su se stesse, poi le tiri via con lo straccetto. Molto pulp, ma funziona -_-

lei ha detto...

simo... rispondimi con la certezza che ti contraddistingue:

se le formiche arrivano inevitabilmente in una ciotola piena di alcool, muoiono?

E' una questione di vita o di morte... altrimenti troverò casa infestata al mio ritorno dalle vacanze!
---------------------------------------
Non avevo dubbi che tu le sapessi tutte :-) Io anche, ho tanti dischi... chissà quando potrò riascoltarli!

la Simo ha detto...

Te lo garantisco: se arrivano nell'alcool, lì muoiono.
Fai la prova e spruzzane un po' sopra.. diventano delle palline scure.. -_-

Però sarà difficile "farle arrivare" sulla ciotola dell'alcool.. sai da dove escano? Io l'anno scorso ho individuato un buchetto nelle piastrelle della cucina, da cui uscivano.. l'ho tappato con del silicone e quest'anno niente formiche! :D
(ma non lo dico troppo forte, non si sa mai :P)

lei ha detto...

Ora metto un post apposito ;-)

in arte Zia ha detto...

Qua usiamo il limone. Lo piazziamo negli angoli più frequentati della casa e lo dimentichiamo lì. Pare che le formiche non gradiscano il suo odore. Sei fregata però se trovano vie alternative.

E più che kirk cameron non so perchè ma io adoravo il fratellino Ben. Mi faceva scompisciare. QUando poi è arrivato lo sconoscitissimo leo di caprio... oh mio dio! Estasi pura.