mercoledì 9 maggio 2007

cena per quattro

Avrei voluto rientrare a casa, buttarmi sul divano e addormentarmi fino a domani (stamattina, ndr). Chiudere gli occhi.
E' andata diversamente.

Arrivo a casa in ritardo a causa del puntualissimo treno. Nemmeno entro dalla porta che arriva un amico a perdere un po' di tempo. E vabeh... Va via dopo un'ora e mezza... nel frattempo ho cucinato qualcosina per la cena in vista. Verso le 21 arrivano tutti gli altri. Lui, e due amici carissimi. Bene, bevete, sgranocchiate pistacchi e crostini con pomodori secchi sott'olio, che io intanto calo la pasta....

  • Spaghetti alla chitarra (Garofalo, diamo a Cesare quel che è suo) con pomodorini freschi e peperoncini verdi.
  • Peperonata con spicchi di salsiccia e di maiale.
  • Carciofini saltati in padella con aglio e prezzemolo.
  • Nero d'Avola
  • Babà, ma fortunatamente non l'ho fatto io... ci mancava solo il dolce!


I commensali hanno gradito... sia il cibo sia la compagnia. Tanto che sono rimasti fino a tardi, tra fiches (da leggersi fisce! niente a che fare con le fiche!) e Texas hold'em e lounge music e risate a crepapelle.

E' stata una serata spettacolare. Ecco perchè stamattina ho fatto tardi al lavoro... ed ecco perchè stasera quando rientrerò a casa urlerò come una matta: ho piatti, pentole, bicchieri, posate, che come mi vedranno mi si lanceranno addosso...dicendo LAVAMI SOZZOSA.

2 commenti:

MademoiselleAnne ha detto...

Potevi usare quelli di carta no?:)

uahahaha come sono simpatica ne'?:)

lei ha detto...

ciao bimba... lassamo sta vah! m'avete fatto venire gli incubi sulle Stoviglie & Co. di plastica!!! :-D