mercoledì 10 ottobre 2007

Un anno dopo...

Gentili Signori Lui e Lei,
siamo spiacenti di informarvi che non ce ne frega un cazzo se siete stati una merda al villaggio BIIP di Zanzibar. Non ce ne frega un cazzo se era il vostro viaggio di nozze. Non ce ne frega un cazzo se avete mangiato cibo scaduto e siete stati male. Non ce ne frega un cazzo se il medico di guardia al villaggio stava sempre a fumarsi canne. Non ce ne frega un cazzo se la stanza puzzava di muffa. Non ce ne frega un cazzo se per una settimana non avete avuto l'intrattenimento musicale. Non ce ne frega un cazzo se vi abbiamo rotto una valigia. Non ce ne frega un cazzo se il vostro condizionatore era un frigorifero senza telecomando. Nè tantomeno ce ne può fregare se per due settimane la boutique è stata chiusa e a lei, Signora Lei, è venuto inaspettatamente il ciclo e non aveva assorbenti. D'altronde saremo lieti di ospitarvi ancora, usufruendo del nostro buono sconto ottenuto con il vostro reclamo.

Buono sconto. Buono si, ma per comprarci solo un buon libro. Se n'andassero a fanculo loro e i loro villaggi.

5 commenti:

la Simo ha detto...

Che coraggio!! è_é
Bel rimedio di merda il buono sconto.. devi rispondere dove possono metterselo, oppure dici che lo capiranno da soli?? -_-
Di che tour operator stiamo parlando, giusto per sapermi regolare?..

La segretaria perfetta ha detto...

Madò e che è? un inferno?! Dicci che villaggio è così non rischiamo pure noi! ;P

Elle ha detto...

Come dire....? Azz......
:-/

Regina Madry ha detto...

Che sfiga! :-/ (e che stronzi...)
solidarietà per Illo e Illa!! :-)

lei ha detto...

@tutte: ragazze, grazie per il sostegno, cmq sono talmente stronzi che se vi dicessi di chi si tratta m'arresterebbero!!! \/ ;-)