martedì 24 luglio 2007

ciao...

Beh, non c'entra nulla con me e lui, assolutamente nulla. Se non per il fatto che dopo aver ricevuto un paio di notizie così, ci abbracciamo stretti stretti, nella consapevolezza che quell'abbraccio non potrà durare per sempre.
Sabato mattina ho ricevuto una telefonata che ha lasciato di stucco me, lui e i nostri denti, che si sono chiusi in una morsa tenace, quasi a volersi far male. Marcello ci ha lasciati, una persona splendida, un dentista bravissimo e giovane come pochi. Col sorriso sempre sulle labbra e la maestria nelle mani. Ho passato due anni a vederlo quasi cinque volte al mese. Ed ora... non posso far altro che ricordarlo, stringendo forte la mano di mio marito nella mia. Oggi un'altra notizia, funesta come la prima. Un nostro amico ha perso il papà. Posso solo lontanamente capire cosa si prova... e più ci penso più mi vien voglia di urlare, di aggrapparmi a chi amo, di vivere ogni millesimo di secondo come se il mio tempo dovesse fermarsi di lì a poco. Tutto qua, e perdonate una lacrima.

5 commenti:

lisa ha detto...

mi dispiace, è tristissimo....


il pensiero della morte dei miei cari, mi toglie il fiato e mi lacera ...ti capisco....

stefania ha detto...

ho provato anche io lo sgomento che stai provando ora...
non conosco il tuo pensiero rispetto a queste cose, ma penso che i versi di Holland siano condivisibili da chi crede e da chi non crede.... tvb

"Sono solo sgusciato nella stanza accanto.
Io sono io, e voi siete voi.
Ciò che eravamo l'uno per gli altri, lo siamo ancora.
Chiamatemi con il mio nome di sempre.
Parlatemi nel modo schietto
che avete sempre usato.
Non mettete differenze nel vostro tono.
Non mostrate un'aria solenne o di dolore.
Ridete, come abbiamo sempre riso
insieme ai nostri piccoli scherzi.
Giocate, sorridete, pensate a me,
pregate per me, come io per voi.
Lasciate che il mio nome
sia quella parola familiare
che è sempre stata.
Pronunciatelo senza lo spettro
di un'ombra su di esso.
La vita ha lo stesso significato che ha sempre avuto.
Vi è la stessa ininterrotta continuità......
Vi sto semplicemente aspettando
per un breve intervallo
in un luogo molto vicino.
Proprio dietro l'angolo.
Va tutto bene."

(Henry F. Holland)

lei ha detto...

Grazie Ste... è meravigliosa... davvero. Ti voglio bene anch'io!

marynenu ha detto...

ciao!!
come promesso sono venuta a farti una visitina sul blog ma mi è dispiaciuto tantissimo trovare questo post! ti abbraccio forte!
ci manchi tanto, torna presto..
ciao piccolina!
mary

la Simo ha detto...

Non ci sono parole, non ne ho in questo momento riguardo questo argomento, per me ancora troppo pungente.
Ti abbraccio solo, e forte.

I versi scritti da Stefania mi hanno fatto venire un grande nodo in gola.. li rileggerò nuovamente, mi sembra che sia proprio lo stato emotivo a cui aspirare.