mercoledì 27 giugno 2007

la pizza

Ieri sera, al rientro dal lavoro, sono arrivata a casa stanca. Stremata. L'unica consolazione è stato il piccolo tornado che ho creato aprendo tutti i balconi. Mi ci sono messa al centro sulla mia Lolita arancione, libro in mano, bicchiere nell'altro, sigaretta in bocca, e ho cominciato a rilassarmi. Fino a quando il tornado non è diventato un tifone maldiviano, che le tende quasi non volavano via, e la sigaretta tentava di staccarsi dalle labbra. Certo, ho da ringraziarlo, perché se non altro mi ha fatto una bella pulita sotto i mobili. Vedevo matasse di capelli misti a polvere che scappavano verso il balcone in cerca di una via di fuga. "Che bello" mi sono detta, "così non devo faticare a chinarmi raso terra, col braccio infilato in ogni fessura per toglierli da me". Peccato che la mia gioia è durata poco, perché oltre alla polvere, alla sigaretta e alle tende stavo rischiando di volar via anche io. Così con estrema fatica mi sono alzata, e ho chiuso un paio di finestre.
Ho continuato la mia lettura fino alle 21.30, quando finalmente vedo lui spuntare dalla porta d'ingresso. Con un paio di rivoli di sudore che gli scendevano sulle tempie e una fame da lupo.
"Ciao Gigi*, cos'hai cucinato?"


-silenzio-



"Uhm... dici a me? Niente, ma in compenso ho finito il libro che mi hai chiesto gentilmente di prestarti" dico con estrema cautela.
Ma lui pare non accusare il colpo, e con un sorriso sulle labbra mi dice "Che pizza vuoi?".
Per cui diciamo che non mi sono smazzata più di tanto ieri sera.
Ciò significa che ho ancora i piatti da lavare di domenica. Incrostati ma grazie al cielo non puzzolenti. Quindi, ahimé, oggi, mi toccano. Mi sa che per cena opterò per una frittatina con insalata e stracchino, tanto per ripulire il frigo e non sporcare troppe pentole.

*Gigi: uno dei tanti nomi che lui mi ha affibbiato. Mi confonde con un uomo a volte. Sarà perché sono estremamente scombinata?

6 commenti:

Davide ha detto...

salve...ma alla fine che pizze avete scelto?

lei ha detto...

Davide, bella domanda. Io un ripieno al forno, con ricotta, mozzarella e prosciutto cotto.

Lui... mi ha preso in giro. Non aveva molta fame. Voleva solo farmi sentire in colpa. Per cui ha preso una focaccia bianca con pomodori all'insalata e fettine di mozzarella. Più qualche pezzo della mia, ovviamente. La sua solidarietà è sempre eccellente.

Benvenuto nel covo dei pazzi.

Davide ha detto...

Grazie...a presto.
P.S. Ogni tanto fatemi visita...

la Simo ha detto...

Che bello il vento quando ti tira fuori la rumenta da sotto i mobili!! :) Nel mio caso si tratta di matasse di pelo di gatto che rotolano come i cespugli secchi dei film western, ma vabbè.. -_-

Buona la pizza, risolve sempre! :D

melania ha detto...

ti è andata bene, il mio ammore mi chiama "gero'" (ciruzzo):-/.....

lei ha detto...

mela... anche a me.
lasciamo stare.
un giorno ti racconto che figura di merda mi fece fare proprio per questo!!!!!!