mercoledì 6 giugno 2007

il salmone

Ho un mal di pancia colossale, da stanotte. Da quando mi sono messa a letto e ho cominciato a dormire. Lui invece niente, ha dormito tranquillo. Ma la colpa a chi la posso dare? Al salmone? A quei due tranci da mezzo chilo che ho cucinato ieri sera? Mi ero ripromessa che li avrei grigliati e spruzzati con un'emulsione di olio e limone. E invece la mia creatività deleteria mi ha fatto preparare un piatto squisito, davvero. Era buonissimo. Ma probabilmente non avrei dovuto usare la panna ad ora tarda.
Già. Perchè alla fine ho preparato il salmone con panna e finferli, la salsa era così buona... delicata... saporita... ma a li mortacci sua...

8 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Maledetti salmoni!

lei ha detto...

dici che è colpa sua? mah... mi fidavo del mio pescivendolo!!! :-/

la Simo ha detto...

Accidenti al salmone, alla panna e ai finferli!! :-O
Suggerisco una bella camomilla calda, e risino in bianco a cena :-)

Anonimo ha detto...

non credo che sia stato il salmone....forse non hai semplicemente digerito ma se fosse stato vecchio ...bhè.....avresti passato molte ore al bagno......


ottima idea la salsina panna e funghi....la provero'...magari non di sera :) BACI
lisa

lei ha detto...

x la simo: sarà fatto!!!
x lisa: ciao splendida!!!! un giorno posterò la ricetta per intero ;-)

Ele ha detto...

salmone con panna e finferli? non l'ho mai sentito..ma solo il pensiero..slurpppppppp

max - la piccola casa ha detto...

non penso sia stato il salmone, vedo maggiormente un problema digestivo... il grasso della panna + il grasso del salmone a ora tarda...

aspetto comunque di poter vedere la ricetta.

la prossima volta se vuoi farlo più leggero fallo con un po' di whisky e dell'aneto oppure del finocchio selvatico.

per il mal di pancia una bella tisana al tiglio e verbena è ottimale

lei ha detto...

ele e max: vi posterò la ricetta ;-)
max! probabilmente hai ragione... non avevo pensato a quanto grasso fosse il salmone e che sarebbe stato meglio cucinarlo a pranzo... Riproverò la ricetta in una bella domenica gelida d'inverno :-)